vorrei essere lì

Free Burma!

 

la visione di quei monaci silenziosi e colorati che marciano solenni per le strade di yangoon è una delle fotografie più belle e immortali che abbia mai visto
sento che sto vivendo uno di quegli appuntamenti con la storia che poi verranno raccontati per sempre, vorrei prenderne parte in qualche modo
oggi è la giornata ufficiale in cui i blogger di tutto il mondo dimostrano la loro sensibilità e la loro solidarietà alla lotta del popolo birmano contro la crudele dittatura militare che mortifica il myanmar: nel mio piccolo do il mio contributo, ben consapevole della sua inutilità, ma comunque convinto dell’importanza di partecipare e di lasciare un segno, per tutti quelli che vorrebbero ma non possono farlo
e per tenere sempre alta la guardia, che non fa mai male

 

ps: c’è chi scrive quello che penso molto meglio di me

Annunci

13 thoughts on “vorrei essere lì

  1. Io non scrivo meglio di te: io azzardo.
    Caro Luca, mi fa un enorme piacere averti “incontrato”, e lo sai. Oggi, particolarmente, sento che comunque qualcosina (ina) l’abbiamo fatta.
    Grazie di cuore, ma il tuo post è meglio.
    Un abbraccio.
    Daniele

  2. il problema, luca, è che, secondo me, non stiamo vivendo un bel niente. noi siamo qui. nel mondo libero e ricco. noi siamo spettatori di ciò che ci si vuole far vedere…

  3. mi piace molto questa immagine, mi piace osservare quel monaco che prega con lo sguardo rivolto al cielo e sembra sorridere, mi emoziona e mi fa sperare
    fino a pochi giorni fa arrivavano notizie e immagini insopportabili dalla Birmania, vedere i monaci- persone che più miti non le trovi- e gente “comune” e soprattutto giovani -come me- camminare e pregare,spaventati per chiedere quei diritti, che noi -io giovane come loro- per chissà quale merito o grazia abbiamo..beh mi rattristava e mi faceva arrabbiare immensamente; ci siamo smossi in tanti, abbiamo vagato per siti e appelli on line, mandato mail, qualsiasi cosa per poter condividere quelle voci e quei passi, seppur virtualmente. anche pregare, come loro, sperare di vedere presto sorridere ed esultare quei volti..ma non è (ancora) successo, non arrivano più tante notizie, e credo proprio che non sia un bene..
    però non credo assolutamente che sia stato inutile quello che abbiamo fatto.
    io continuo a seguire peacereporter, un sito che pure tu conosci mio caro, veramente necessario,per tutti ( e che tante volte purtroppo mi fa “rosicare” per quello che ci racconta). Spero di potervi leggere presto “buonenuove” come sottotitolo a Birmania. Birmania.

  4. Ecco un paese dove i religiosi lottano per la democrazia,
    lontano dal governo, le sue trame, il suo denaro.

    La fede piega le pallottole ?
    In questo caso, si !

  5. incredibile come le cose vadano e vengano senza lasciare tracce
    già oggi i telegiornali nazionali non dedicavano nemmeno un minuto alla situazione in myanmar, forse lasciando capire che la moda è già passata, che la notizia non “tira” più..
    in questo senso ha ragione erbasalvia: siamo tutti pronti a partecipare quando ci fanno vedere quello che vogliamo vedere, ma poi?
    grazie a tutti per i vostri commenti, spero anche io di poter aggiornare questo post con qualche bella notizia
    ciao
    luca

  6. sono capitata per caso, ma condivido in pieno ciò che hai scritto, sull rivolta di monaci di yangoon..
    vedendo il loro modo di avanzare ,apparentemente indifferenti al pericolo reale, fisico che li avrebbe colpiti, che ad ogni loro passo era più vicino, ho sentito al stessa cosa… stavo guardano la storia crearsi.. a kilometri e kilometri di distanza… senza possibilita di intervenire, di avere un ruolo vero nella storia, guardando altri combattere delle battaglie importantissime di cui il mondo si dimenticherà nel giro di una settimana, questo pensavo guardando le immagini dei monaci.
    e tutto questo ha avuto conferma,il mondo si è dimenticato di loro, o quasi.. ma l’emozione che hanno acceso, si acceso, quella resta,e ci fa rendere conto di quanta strada vada ancora fatta

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...