christmas with the yours

pastori
l’immagine di questo pastorello sulla destra, allegramente appoggiato a un fontanile, testimonia come la cattiva abitudine di esagerare con i brindisi durante le feste natalizie risalga proprio agli albori della tradizione
intorno a lui la scena è nota: decine di pastori a piedi nudi (ma non fa freddo?) si avvicinano alla mangiatoia di betlemme per assistere all’evento della natività, per conoscere il bambinello, per portare doni e conforto alla famiglia più chiacchierata della palestina
lui invece è completamente disinteressato, anzi, sorride quasi sardonico e abbraccia l’amico fontanile dando l’impressione di non poter fare altrimenti per mantenere una postura dignitosa
non è necessario un etilometro per capire che il tasso alcolemico di questo giovane pastorello è di gran lunga superiore ai livelli terroristici imposti dal decreto ministeriale dei mesi scorsi, basta osservare i suoi vestiti, il suo comportamento e la sua solitudine
non fate come lui, vecchi miei, state in compagnia e condividete con gli altri la gioia delle feste
e fate i bravi, mi raccomando
auguri
luca

Annunci

9 thoughts on “christmas with the yours

  1. Carino il tuo intervento… Sei molto divertente… Ti auguro una fine dell’anno davvero felice ed un nuovo anno da vivere tutto d’un fiato…

    Baci
    Betty

  2. E se fosse uno scettico? O se stesse semplicemente aspettando il suo turno? Magari è agorafobico o afefobico. Perdonami. Passavo da queste parti per caso e non ho resistito. Certo è un po’ tardi, ma se fai un post su i Re Magi, posso sempre dire d’esser ancora in tempo. 🙂
    Un’anonima lettrice.

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...